La cattiva gestione del patrimonio comunale

Un comunicato del Comitato Tiburtino/Sud

 

“Il recente invio delle lettere per il pagamento arretrato di oneri accessori (dal 2001 al2007) da parte della ROMEO s.p.a. agli assegnatari, inquilini di via L. Tamburrano,33 e via A. Mammucari 25 rappresenta la conseguenza fallimentare di coloro che hanno lasciato nell’abbandono e nel degrado la gestione del patrimonio comunale. Questa cattiva gestione non può essere oggi “scaricata” sulle spalle degli assegnatari e dei cittadini dobbiamo dire basta con il malcostume “politico amministrativo” del patrimonio pubblico occorre individuare la responsabilità amministrativa dei mancati introiti e delle perdite nelle casse del Comune ed arrivare finalmente ad una sana e trasparente gestione .

Il Comitato Tiburtino/Sud ha evidenziato più volte agli organi responsabili questa anomala gestione della cosa pubblica, presentando dei progetti pubblicati nella stampa locale in cui veniva sollecitata l’amministrazione comunale e la ROMEO a prendere provvedimenti per la mancanza dei servizi di manutenzione e la carenza dei servizi accessori causa del degrado e delle morosità Dopo un nostro specifico intervento presso l’ex assessore al Patrimonio comunale veniva presentato un progetto, ( Prot.642 del 9.Agosto 2007 ) di autogestione dei servizi accessori che, si avrebbe voluto attuare nel comprensorio di via L. Tamburrano e via A.Mammucari per porre fine al degrado esistente. A tutt’oggi questo progetto di risanamento non è stato avviato quindi riteniamo giusto da parte degli inquilini chiedere il rispetto delle garanzie legali per le richieste di somme arretrate, delle quali si contesta la omessa rendicontazione specifica dei costi nonché la mancata erogazione dei servizi accessori e delle necessarie manutenzioni straordinarie di risanamento nei termini stabiliti dalle leggi vigenti.

Il Comitato Tiburtino/Sud è disponibile a riprendere il progetto già presentato di autogestione dei servizi e chiede di aprire un tavolo di confronto con l’assessore al Patrimonio del Comune di Roma per trovare soluzioni idonee e trasparenti a garantire una nuova politica della casa,vista la grave crisi economica in atto, più rispondente al bene pubblico ed alle esigenze dei cittadini di Roma.”

Francesco Sconti, Portavoce, Comitato Tiburtino/Sud

Fonte: (tratto da www.abitarearoma.net)

La cattiva gestione del patrimonio comunaleultima modifica: 2009-01-13T17:26:00+01:00da mizio1267
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento