A Roma Vigili Urbani con la pistola

 
Il sì del Consiglio comunale. Alemanno: “ora vigili più autonomi”

 
 
Dopo oltre trent’anni la Polizia Municipale della Capitale torna ad essere armata.

È stata approvata, la scorsa notte, dal consiglio comunale, con 29 voti a favore, 9 astenuti e 4 contrari, la delibera che riconsegna le armi ai Vigili Urbani di Roma.

Il regolamento di 18 articoli permette al personale interessato “l’uso o l’eventuale impiego dell’arma per ragioni esclusivamente correlate allo svolgimento dei compiti di Polizia Giudiziaria, Pubblica sicurezza e Polizia Stradale”. La delibera prevede che l’utilizzo dell’arma, una pistola semiautomatica, verrà consentito e autorizzato soltanto dopo aver conseguito l’abilitazione all’uso dell’arma stessa al termine di un apposito corso di lezioni tecniche e pratiche di tiro. Ogni anno poi i vigili dichiarati idonei dovranno partecipare minimo a due corsi di tiro. Ed ancora, il possesso e l’utilizzo della pistola saranno una scelta degli agenti. È prevista infatti la cosiddetta “clausola di coscienza”. Per rinunciare, basterà comunicare la richiesta di esenzione dall’assegnazione.

A margine del nuovo provvedimento, che stabilisce anche la dotazione di spray anti-aggressione e manganelli, soddisfazione emerge dalle parole dell’assessore alle Risorse Umane Enrico Cavallari: “Un voto storico che permetterà a questo corpo di entrare in una nuova fase della propria esistenza”.

Tuttavia non mancano le polemiche. Una tra tutte quella dell’On. Maria Gemma Azuni la quale si chiede se davvero attraverso tale dispositivo la civile convivenza nella città sarà più garantita. “Esprimo tutta la mia contrarietà sull’armamento della Polizia Municipale perché a mio giudizio non rappresenta una valida controffensiva per combattere la sempre maggiore insicurezza dei cittadini romani, visto che l’armamento dei vigili avviene in un momento in cui i dati del Censis ci svelano che le morti per atti criminali sono in costante discesa, mentre sono in aumento senza controllo le morti sul lavoro e per incidenti stradali” mette in guardia l’onorevole del gruppo Misto.

Di tutt’altro parere il sindaco di Roma Gianni Alemanno: “L’approvazione della delibera, da parte del Comune di Roma per l’armamento dei vigili urbani credo sia un passo avanti importante. La polizia municipale potrà essere in grado di autodifendersi maggiormente, di essere rispettata, di essere autonoma rispetto agli altri corpi di polizia”. “Nell’utilizzo della polizia municipale” aggiunge ancora Alemanno “non cambia nulla e le funzioni restano le stesse, però adesso la nostra polizia sarà più in grado di autodifendersi, di esser rispettata e di essere autonoma rispetto agli altri corpi di Polizia. Questo è importante perché sempre più spesso i nostri vigili intervengono in contesti molto difficili”.
 
Fonte: (tratto da www.abitarearoma.net)
A Roma Vigili Urbani con la pistolaultima modifica: 2009-01-29T08:15:00+01:00da mizio1267
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento